Supplica a Santa Maria del Pozzo

Madonna-Pozzo-Roma

Madre e Regina di Misericordia 

Ave Signora Santa, Madre e serva del Figlio del Padre, creatura nuova dello Spirito, Vergine fatta Chiesa, salve! Madre della divina Sapienza, profezia dei tempi nuovi, noi ci associamo con gioia e gratitudine al tuo cantico di adorazione e di lode per celebrare e cantare con te e con la compagnia dei Santi il Magnificat per le grandi opere di Dio, per annunziare al mondo, all’uomo e alla donna d’oggi, i doni e i valori del Regno in vista della totale liberazione del cosmo e delle creature. Tu che hai collaborato all’opera della salvezza e nella «pienezza del tempo» (Gal 4,4) hai donato Cristo, fonte di acqua viva, in cui l’umanità intera può saziare l’ardente fame e sete di comunione e di amore, insegnaci ad accogliere e a perseverare come gli Apostoli nell’ascolto e nella pratica del Vangelo della vita, ad essere docili alla voce interiore dello Spirito, attenti ai suoi richiami alla nostra responsabilità di testimoni della fede. Madre di Cristo salvatore, prima dei redenti e dei discepoli, sorella nostra schiusa alla Grazia sin dal primo istante della tua esistenza, aiutaci, nel dono dello Spirito, a rendere ragione della fede e della speranza che è in noi, affinché i distratti e dispersi figli di Dio siano radunati in unità, fraternità, pace e quindi, gustino il pane e il calice del perdono, della gioia e dell’amore che il Redentore gratuitamente offre alla mensa del Padre delle misericordie. Madre glorificata dall’Amore, icona della Chiesa che non conosce tramonto, intercedi per noi presso l’Agnello di Dio, affinché ogni uomo e ogni donna di buona volontà possano partecipare e godere dell’eterno convito imbandito dalla Trinità beata. Santa Maria, Madre della Misericordia e Madre dei credenti, «Fontana che irrora i giardini, pozzo d’acque vive» (Ct 4,15), ristora la nostra sete di Dio, innaffia della Grazia del Signore il nostro cuore inaridito, accogli la preghiera di noi tuoi figli. Amen.

Supplica alla Madonna del Pozzo (tradizionale)

O Maria, Figlia, Sposa e Madre di Dio, Avvocata, Speranza e Rifugio dei peccatori, Salute degli infermi, Consolatrice degli afflitti, Madre di Pietà, di grazie e di Misericordia: io, misero peccatore e vostro indegno figliuolo, come cervo ferito corro sitibondo al Pozzo mirabile delle Vostre grazie. Voi, o cara Madre, che siete fonte della Potenza del Padre, mare immenso dei meriti del Figlio, prodigioso Canale dei doni dello Spirito Santo, Voi ristorate la mia sete, innaffiate il mio cuore inaridito ed amareggiato dal presente bisogno! Senza il Vostro soccorso io resterò immerso nel profondo delle mie disgrazie, sarò sempre infelice, precipiterò nell”orrendo pozzo dell”inferno. Volgete dunque gli occhi Vostri pietosi su di me ed esaudite le mie preghiere. Vi intenerisca il mio pianto e non mi abbandonate in tanta mia necessità; affinché, così consolato dalle acque prodigiose del Vostro mirabil Pozzo, in tutto ciò che riguarda lo spirito mio ed il corpo, il temporale e l”eterno, possa inoltre dopo questa vita mortale, venire a ringraziarVi, benedirVi e goderVi in cielo per tutti i secoli dei secoli: Madre mia Maria, fatelo e così sia.

Questa voce è stata pubblicata in Generale, Preghiera. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *